Il messaggio di Margaret agli animatori del congresso dei Movimenti Parrocchiale e Diocesano – 2 giugno 2022

Carissimi,
un benvenuto di cuore a ciascuna e ciascuno! Avrei tanto desiderato essere con voi di persona, ma non mi è possibile perché, oltre a precedenti impegni, son quasi alla vigilia di un viaggio a Istanbul, in Turchia, su invito del Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, in occasione di un importante Summit sull’ecologia integrale e la salvaguardia del pianeta. Sarà un viaggio fitto di impegni, che affido fin d’ora anche alle vostre preghiere.

“Chiamati ad essere comunità” è il titolo bellissimo e importante che vi vede riuniti in questi giorni e mi piace moltissimo, perché sintetizza in poche parole l’essenza della nostra spiritualità collettiva e il desiderio di farci santi insieme. Il programma che vi attende è ricco e coinvolgente e vi auguro di scoprirne tutte le sfaccettature e la novità, per arrivare a fare una scelta rinnovata, consapevole e attuale ad essere veri costruttori delle vostre comunità. Una scelta che sia però frutto, in primis, di un ascolto e di un dialogo con Dio che vi porterà sulla Sua strada, quella che Lui vede necessaria per i fratelli e le sorelle con le quali condividete il cammino, ma non solo, perché siamo chiamati a portare il calore e l’atmosfera della “comunità” in ogni brano di società con cui veniamo in contatto.

Silvia e Ray vi aggiorneranno della vita al Centro Internazionale e soprattutto di ciò che ho più a cuore in questo momento.

Vi sono molto grata per tutto ciò che vivete e operate come impegnati e animatori del Movimento Parrocchiale e Movimento Diocesano. La vostra è una vera chiamata a vivere concretamente per l’unità nelle parrocchie e nelle diocesi, portando con creatività e nuovo slancio la radicalità del Vangelo vissuto nel mondo di oggi. E, non possiamo nascondercelo, per farlo oggi ci vuole “coraggio” e grande fede!
Coraggio per non farsi prendere dalla disillusione, dal pessimismo, dall’impotenza di fronte a sfide enormi come la guerra, l’accoglienza della diversità, le diverse forme di povertà e d’indifferenza!
Coraggio per rispondere con generosità alla chiamata di Dio.
Coraggio per essere comunità nel vero senso della parola, tessendo rapporti veri e trasparenti con tutti.
Coraggio, poi, di annunciare senza paura l’amore di Dio ad ogni prossimo e costruire una famiglia fondata sulla comunione.

Vi auguro di intensificare percorsi efficaci per essere credibili e lievito di comunione e sinodalità, nella catechesi e nell’annuncio sempre così necessario.
Papa Francesco, con forti accenti, indica la nuova modalità di relazione che distingue i discepoli del Signore:
“La comunità, o koinonia, … è la modalità propria cristiana, a tal punto che i pagani guardavano i cristiani e dicevano: ‘guardate come si amano’! L’amore era la modalità. Ma non amore a parole, non amore finto: amore delle opere, dell’aiutarsi l’un l’altro, l’amore concreto, la concretezza dell’amore…” .
Dunque, ci vuole coraggio per portare questa novità, l’essere comunità, e sono i semi di novità che fanno progredire l’umanità, che fanno la storia. Occorre un continuo ricominciare, ma è questa la garanzia per poter essere noi stessi e insieme ‘laboratori’ di una vera cultura di pace.
Conto sulla vostra scelta di Dio e sulla vostra autenticità di vita.
Vi saluto con affetto e vi auguro giorni pieni di gioia e tanti doni dello Spirito Santo.

Margaret

Benvenuti!

Benvenuti…

nel sito dei Movimenti Parrocchiale e Diocesano
dell’Opera di Maria

Resta in contatto e ricevi aggiornamenti


Notizie
La vita che va…


Notizie in famiglia…
Piccole esperienze, iniziative, assemblee, incontri…


Fatti di vita
Esperienze nei diversi ambiti della Chiesa locale


Vangelo vissuto
Testimoni del Vangelo


Appuntamenti
Eventi in cantiere


Parola di Vita
Frase del Vangelo da vivere ogni mese


Passaparola
Una parola per ogni giorno

In primo pianoScritto il Categorie Notizie...
Translate »